Autore Topic: Il Natale è alle porte  (Letto 513 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4400
Il Natale è alle porte
« il: 22 Dicembre 2017, 03:49:31 pm »
Prima di Natale cederò la società”, aveva detto appena qualche mese fa ma purtroppo la nostra parusia tarda ancora ad arrivare. Primo posto in classifica, con due punti di vantaggio, possibilità concrete di chiudere il girone d’andata come campione d’inverno ma l’unica cosa di cui mi sento di essere orgoglioso è lo stadio desolatamente vuoto contro la Ternana, appena 4 giorni fa. Lui che commentando la scarsa sottoscrizione di abbonamenti si era lanciato con uno sprezzante “allora vuol dire che per entrare acquisteranno i biglietti” ma purtroppo non si è reso conto (o fa finta) che amare la propria squadra significa anche saper scegliere il male minore. Purtroppo non sappiamo più come fargli capire che deve mollare l’osso. Continua instancabilmente a dare la colpa agli altri di tutti i mali che affliggono il Palermo.

É stato il mio peggiore anno qua a Palermo per la sofferenza che mi hanno provocato determinati fatti, per il dolore che mi hanno provocato e che penso di non meritare dopo 15 anni di dedizione e amore per il Palermo e per la gente di Palermo, anche verso quelli che mi hanno insultato e non mi vogliono.

Aggiunge anche: “Abbiamo una media di 4-5 mila spettatori eppure stiamo dominando il campionato”. Ma io ancora aspetto di sapere perché il Palermo lo scorso anno è stato volutamente fatto retrocedere. E’ una mancanza di conoscenza che non ci da modo d’immaginare un futuro, quanto meno un futuro che sia almeno più dignitoso del nostro ultimo campionato in serie A.
Ora il Natale è alle porte. E sebbene sia una festa che per me, avulso da qualsiasi contesto religioso, vale meno di zero, mi viene sempre forte fare incessantemente il tifo per madre natura che faccia quanto prima il suo naturale corso e ce lo tolga di torno. Ma purtroppo, amaramente, devo prender atto che è l’unica soluzione rimastaci affinché si possa ritornare ad avere una squadra che ci rappresenta e che non sia costretta ad anteporre bieche logiche di mercato al conseguimento del risultato sportivo. Serie A o C2 conta poco, dev'essere la condizione atletica a decretare la formazione che scenderà in campo, non le quotazioni di mercato. Ed il palermo è l'unica squadra d'Europa dove infortuni e squalifiche possono essere una benedizione invece che un handicap.
Vicende della squadra a parte, speriamo almeno di passare un sereno Natale, magari torneremo a chiederci cosa ne sarà di noi dopo le feste.
Auguri di un sereno Natale anche ai cugini dell’Est che constatano increduli la nostra apatia. Anche se una categoria sotto, sicuramente vivono una condizione più dignitosa della nostra. Credo che questo sia l’anno buono per loro per la B. Almeno glielo si augura
Buone Feste a tutti.

PRIMA SEDES CORONA REGIS ET REGNI CAPUT -  https://www.youtube.com/watch?v=Bnh2jfes7AU

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8204
Re:Il Natale è alle porte
« Risposta #1 il: 22 Dicembre 2017, 05:13:43 pm »
Ma io ancora aspetto di sapere perché il Palermo lo scorso anno è stato volutamente fatto retrocedere. E’ una mancanza di conoscenza che non ci da modo d’immaginare un futuro, quanto meno un futuro che sia almeno più dignitoso del nostro ultimo campionato in serie A.

Beh, se le tesi della Procura di Palermo sono fondate, mi sembra chiaro che la retrocessione diventa un paravento per giustificare ulteriori tagli, spese ridimensionate, pianto di miseria, giustificazione per quel buco mai colmato, malgrado anni di entrate plurimilionarie, malgrado anni di Dybala, Vazquez, Hernandez, Pastore venduti a cifre esorbitanti.

Zamparini non venderà mai se non a un suo prestanome. Zamparini morirà proprietario della società o la società morirà con lui proprietario. Credo inoltre che anche stavolta Zamparini abbia trovato il “politicus” ex-machina che sistema i suoi guai giudiziari. L’ultima volta a Benevento fu Mastella, oggi il suo principale referente palermitano è presidente del Parlamento regionale. Vedrai che fra due mesi il tribunale dichiarerà il Palermo tutt’altro che fallito.

p.s. squadra prima in classifica e sempre in 4000 allo stadio: finalmente una grande prova di maturità da parte del popolo rosanero. In altri tempi, nelle medesime condizioni di classifica, si sarebbe almeno raddoppiato il numero di presenti fra esordio e fine girone d’andata.
« Ultima modifica: 22 Dicembre 2017, 05:16:54 pm da Templare »
"Prima elimineremo i sovversivi, poi i loro collaboratori, poi i loro simpatizzanti, successivamente quelli che resteranno indifferenti e infine gli indecisi."

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 1997
Re:Il Natale è alle porte
« Risposta #2 il: 28 Dicembre 2017, 12:20:03 pm »
Come ho avuto modo di scrivere tantissime altre volte... questo tizio tutto può fare, tranne che fermare il tempo. Prima o poi se ne deve andare in un modo o nell'altro. Intanto anche io mi godo, tra inutili ed impotenti esortazioni da più parti, uno stadio orgogliosamente vuoto alla faccia di Zamparini, della sua arroganza e di tutti i suoi amici lecchini.
Buone festività a tutti. salutamu.