Autore Topic: Catania - Cosenza  (Letto 580 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline ivan

  • Utente
  • *****
  • Post: 1360
Re:Catania - Cosenza
« Risposta #15 il: 11 Febbraio 2018, 09:07:23 pm »
Condivido solo in parte le critiche su Lucarelli, perchè bisogna anche dire che ormai il portiere che prima era un valore aggiunto è diventato un tallone d'achille, e non mi riferisco in particolare ad oggi, anche se sul secondo gol per esempio non credo non si potesse fare nulla, ma a tanti altri gol incassati da pollo in altre partite, mentre gli altri portieri spesso qua fanno i miracoli, e che dire oggi di quelle 3 occasioni dove era più semplice metterla dentro che no.
Si Lucarelli avrà anche le sue colpe, ma la verità è che in attacco non siamo messi molto bene, ed in questo reparto il lecce ci era già nettamente superiore prima, a maggior ragione adesso che hanno aggiunto il capocannoniere del torneo, mentre noi praticamente abbiamo lasciato tutto com'era.
Quindi diamo a cesare quel che è di cesare e ammettiamo che il lecce è più forte, piuttosto cerchiamo di conservare il secondo posto, anche se visto l'andazzo, il fatto di giocare le partite dei play off in casa, sembra più uno svantaggio che un vantaggio.

Offline U mastru

  • Utente
  • *****
  • Post: 1192
Re:Catania - Cosenza
« Risposta #16 il: 11 Febbraio 2018, 09:42:19 pm »
Condivido solo in parte le critiche su Lucarelli, perchè bisogna anche dire che ormai il portiere che prima era un valore aggiunto è diventato un tallone d'achille, e non mi riferisco in particolare ad oggi, anche se sul secondo gol per esempio non credo non si potesse fare nulla, ma a tanti altri gol incassati da pollo in altre partite, mentre gli altri portieri spesso qua fanno i miracoli, e che dire oggi di quelle 3 occasioni dove era più semplice metterla dentro che no.
Si Lucarelli avrà anche le sue colpe, ma la verità è che in attacco non siamo messi molto bene, ed in questo reparto il lecce ci era già nettamente superiore prima, a maggior ragione adesso che hanno aggiunto il capocannoniere del torneo, mentre noi praticamente abbiamo lasciato tutto com'era.
Quindi diamo a cesare quel che è di cesare e ammettiamo che il lecce è più forte, piuttosto cerchiamo di conservare il secondo posto, anche se visto l'andazzo, il fatto di giocare le partite dei play off in casa, sembra più uno svantaggio che un vantaggio.
Con il Lecce ci abbiamo vinto in casa e pareggiato in puglia, Ivan ma di cosa stiamo parlando? Oggi ho visto nel primo tempo Lodi esterno di centrocampo! Ho visto ancora in campo Mazzarani insieme a Lodi, dopo quasi due terzi di campionato non ha ancora capito che non possono coesistere, Ho visto ancora Di Grazia in  panca, l'unico rimasto di ala che riesce a creare superiorità numerica, o Ivan è scarso punto.
"U Mastru"

Offline ivan

  • Utente
  • *****
  • Post: 1360
Re:Catania - Cosenza
« Risposta #17 il: 11 Febbraio 2018, 10:02:25 pm »
Il fatto che con il lecce ci abbiamo vinto e pareggiato non vuol diure che siamo più forti, secondo questo criterio allora la casertana è più forte del Catania visto che si è presa 6 punti. Noi non abbiamo 4 attaccanti forti come li ha il lecce bisogna ammetterlo. Comunque non ho detto che Lucarelli è forte, anzi ho detto che condivido in parte le critiche, ma è anche vero che Pisseri quest'anno ha fatto diverse minkiate, come è vero che stasera allo stadio ci sembrava impossibile che una volta nel primo tempo e due nel secondo nessuno sia riuscito a mettere dentro deile palle facili facili, e che il portiere avversario ha fatto almeno due grandi parate, mentre il nostro 2 tiri due gol, ferme restando le colpe dell'allenatore.

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3258
Re:Catania - Cosenza
« Risposta #18 il: 12 Febbraio 2018, 12:46:49 am »
Terza finale pareggiata, ma nelle finali quando finisce pari, non si dovrebbero tirare i rigori?
FORZA CATANIA! SEMPRE.

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2036
Re:Catania - Cosenza
« Risposta #19 il: 12 Febbraio 2018, 09:55:43 am »
Va riconosciuto comunque che il Cosenza é una squadra forte, che a partire da un certo punto del campionato ha iniziato a viaggiare ad una media punti altissima. Questo per dire che il pareggio ci poteva pure stare, e che il paragone con le sciaguratissime partite con la Casertana non é azzeccato.
Quanto a Lucarelli ormai lo conosciamo bene e sappiamo che forza ha. Al di là di una certo carisma da ex calciatore di serie A di buon livello, non é in grado di dare alcun valore aggiunto al campionato del Catania sul piano del gioco, cosa che invece sta accadendo a Lecce, che riesce a mettere sempre in campo tutta la sua qualità. Concordo con umastru sulla coesistenza di Lodi e Mazzarani, che così come la intende Lucarelli non puó andare e diventa una handicap anzichè un punto di forza.
Cambiare allenatore ora per me non é una buona idea, perché o arriva un vero grande allenatore da serie A, oppure si rischia di alterare i fragili equilibri di spogliatoio che Lucarelli è riuscito a trovare. Del resto anche per Lucarelli questa è l'occasione delka vita: se non riesce ad andare in B con questa squadra, la sua carriera da allenatore resterà per sempre relegata alla serie C.

Offline katane64

  • Utente
  • ***
  • Post: 341
Re:Catania - Cosenza
« Risposta #20 il: 12 Febbraio 2018, 11:39:04 am »
Per la cronaca nella stagione 2001-2002, culminata nella promozione passando dai play off, ne prendemmo 4 di allenatori (Ammazzalorso, Vierchowod, Graziani e Pellegrino, quest’ultimi in coppia). Ma erano i Gaucci.

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3258
Re:Catania - Cosenza
« Risposta #21 il: 13 Febbraio 2018, 02:25:16 am »
Concordo coesistenza Lodi Mazzarani controproducente se a centrocampo, ma se uno gioca a centrocampo ed un altro in attacco, come domenica, l’incompatibilità cessa. La domanda dovrebbe essere, invece, perché Mazzarani e non Ripa?

Sulla partita di domenica il mio pensiero va controcorrente, non è stata una brutta partita. Siamo andati sotto per uno sciagurato errore di Bogdan e Tedeschi, che hanno rinculato entrambi senza nemmeno cercare di contrastare il cosentino ed una punizione che, a mio parere dal vivo, è passata sotto la barriera, infilandosi radente al palo che avrebbe dovuto essere coperto dalla barriera. Prima è dopo questi due episodi, la squadra ha sfiorato ripetutamente la rete fermata da tre/quattro parate del loro portiere, non a caso indicato come il migliore di loro, e tr/quattro mancate conclusioni dei nostri.Nonostante ciò la squadra non si è disunita ed è riuscita a rimontare due reti ad un Cosenza che non è affatto la Cenerentola del girone, ma, come ha detto Ivan, credo, una signora squadra capace nelle 8 precedenti partite di vincerne 6 e pareggiarne 2, devo verificare questo dato, ma credo proprio che sia così è che da un po’, dopo una partenza travagliata, sta viaggiando al ritmo nostro è del Lecce.

A mio giudizio, il pareggio contro il Cosenza, specialmente per come si erano messe le cose, è un risultato che ci può stare, il campionato è lungo o qualcuno di voi pensava veramente, che fossimo il City e potessimo veramente 15 partite? Suvvia .....
FORZA CATANIA! SEMPRE.

Offline Giovanni (Roma)

  • Utente
  • *****
  • Post: 1502
Re:Catania - Cosenza
« Risposta #22 il: 13 Febbraio 2018, 11:12:58 am »
Concordo coesistenza Lodi Mazzarani controproducente se a centrocampo, ma se uno gioca a centrocampo ed un altro in attacco, come domenica, l’incompatibilità cessa. La domanda dovrebbe essere, invece, perché Mazzarani e non Ripa?

Sulla partita di domenica il mio pensiero va controcorrente, non è stata una brutta partita. Siamo andati sotto per uno sciagurato errore di Bogdan e Tedeschi, che hanno rinculato entrambi senza nemmeno cercare di contrastare il cosentino ed una punizione che, a mio parere dal vivo, è passata sotto la barriera, infilandosi radente al palo che avrebbe dovuto essere coperto dalla barriera. Prima è dopo questi due episodi, la squadra ha sfiorato ripetutamente la rete fermata da tre/quattro parate del loro portiere, non a caso indicato come il migliore di loro, e tr/quattro mancate conclusioni dei nostri.Nonostante ciò la squadra non si è disunita ed è riuscita a rimontare due reti ad un Cosenza che non è affatto la Cenerentola del girone, ma, come ha detto Ivan, credo, una signora squadra capace nelle 8 precedenti partite di vincerne 6 e pareggiarne 2, devo verificare questo dato, ma credo proprio che sia così è che da un po’, dopo una partenza travagliata, sta viaggiando al ritmo nostro è del Lecce.

A mio giudizio, il pareggio contro il Cosenza, specialmente per come si erano messe le cose, è un risultato che ci può stare, il campionato è lungo o qualcuno di voi pensava veramente, che fossimo il City e potessimo veramente 15 partite? Suvvia .....

Caro Aldo, concordo con la domanda perchè non Ripa? L'invenzione di Mazzarani seconda punta dopo averlo fatto giocare da esterno di centrocampo dimostra che il nostro Lucarello ha poche idee e certamente molto confuse. Cosi come l'invenzione di Barisic esterno a tutta fascia in un assetto da difesa a 3. A proposito di difesa a tre non mi piace in generale e soprattutto non mi piace in questo Catania...hai bene sottolineato il fatto che Tedeschi rincula troppo (perchè dici pure Boddan non era mica compito suo...) ma io non ne sono sorpreso a me questo Tedeschi non è mai piaciuto e va bene a mio avviso quando negli ultimi minuti vuoi tenere una partita e passi a 5 in difesa (non a tre non ci facciamo fregare dai numeri) ma il nostro assetto migliore in difesa è a 4 con Aya e Bogdan centrali e due terzini veri.

Non siamo il City...ma se guardo la classifica...mi chiedo come è possibile che non siamo riusciti ad ottenere in casa gli stessi risultati che in trasferta...ad oggi su 12 partite giocate in casa e 12 in trasferta abbiamo un bilancio di 24 punti in casa e 25 in trasferta.

Condivido il fatto che il Cosenza era in un ottimo momento e che il pareggio cosi ottenuto non è un risultato da disprezzare...ma eravamo in una situazione da non poterci permettere ulteriori perdite di punti e adesso dubito che possiamo ambire ancora al primo posto.

Per questo motivo sono andato a guardare il programma del Playoff...e mi sono reso conto di quanto sia importante arrivare secondi, si entrerebbe infatti nel tabellone a livello del quarto di finale con gare di andata e ritorno (il ritorno in casa...chissà se è un vantaggio) e che in questo quarto si avrebbe anche il vantaggio di passare il turno nel caso di pareggio essendo la squadra meglio classificata...insomma arrivare secondi ci potrebbe facilmente proiettare verso la final four!
Quindi questi playoff...non sono più quel terno al lotto dello scorso anno...se capisco bene le gerarchie della stagione regolare sono tenute in grande considerazione e quindi ripeto non molliamo perchè il secondo posto è molto importante.

Fozza Catania
« Ultima modifica: 13 Febbraio 2018, 11:14:36 am da Giovanni (Roma) »

Offline Caprarupens

  • Utente
  • *****
  • Post: 1884
Re:Catania - Cosenza
« Risposta #23 il: 13 Febbraio 2018, 12:57:55 pm »
Io, a bocce ferme, mi trovo d'accordo con Aldo; ci sono ancora un 36 punti ed al netto dei 6 da recuperare al Lecce (e da inguaribile ottimista penso che li recupereremo) vince chi tra noi ed il Lecce si avvicina di più ai 30 punti.

Offline U mastru

  • Utente
  • *****
  • Post: 1192
Re:Catania - Cosenza
« Risposta #24 il: 13 Febbraio 2018, 10:22:35 pm »
Concordo coesistenza Lodi Mazzarani controproducente se a centrocampo, ma se uno gioca a centrocampo ed un altro in attacco, come domenica, l’incompatibilità cessa. La domanda dovrebbe essere, invece, perché Mazzarani e non Ripa?

Sulla partita di domenica il mio pensiero va controcorrente, non è stata una brutta partita. Siamo andati sotto per uno sciagurato errore di Bogdan e Tedeschi, che hanno rinculato entrambi senza nemmeno cercare di contrastare il cosentino ed una punizione che, a mio parere dal vivo, è passata sotto la barriera, infilandosi radente al palo che avrebbe dovuto essere coperto dalla barriera. Prima è dopo questi due episodi, la squadra ha sfiorato ripetutamente la rete fermata da tre/quattro parate del loro portiere, non a caso indicato come il migliore di loro, e tr/quattro mancate conclusioni dei nostri.Nonostante ciò la squadra non si è disunita ed è riuscita a rimontare due reti ad un Cosenza che non è affatto la Cenerentola del girone, ma, come ha detto Ivan, credo, una signora squadra capace nelle 8 precedenti partite di vincerne 6 e pareggiarne 2, devo verificare questo dato, ma credo proprio che sia così è che da un po’, dopo una partenza travagliata, sta viaggiando al ritmo nostro è del Lecce.

A mio giudizio, il pareggio contro il Cosenza, specialmente per come si erano messe le cose, è un risultato che ci può stare, il campionato è lungo o qualcuno di voi pensava veramente, che fossimo il City e potessimo veramente 15 partite? Suvvia .....
Aldo, per me sul primo gol un 50% di responsabilità ce l'ha Mazzarani, che poi i difensori si siano messi a discutere su chi doveva chiudere sull'uomo ha fatto il resto. Poi questa moda, non tua, ma che sta prendendo piede di sparare sul portiere dopo che per parecchio tempo abbiamo avuto dei citofoni mi fa male. due gol su cui ha nessuna colpa. vogliamo invece parlare del nervosismo che da due tre partite si è impossessato della retroguardia catanese. Ecco, io posso passare sopra  i limiti che come tattico sta mostrando lucarello, ma che stia distruggendo il gruppo che lui ha creato quello no. Le partite si vincono e si perdono anche per episodi e come dici tu i giocatori ci hanno messo l'anima, ma schierati male, ma soprattutto nervosi e per usare un eufemismo non perfettamente in sintonia tra di loro non va bene.
"U Mastru"

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3258
Re:Catania - Cosenza
« Risposta #25 il: 14 Febbraio 2018, 03:19:56 am »
Concordo coesistenza Lodi Mazzarani controproducente se a centrocampo, ma se uno gioca a centrocampo ed un altro in attacco, come domenica, l’incompatibilità cessa. La domanda dovrebbe essere, invece, perché Mazzarani e non Ripa?

Sulla partita di domenica il mio pensiero va controcorrente, non è stata una brutta partita. Siamo andati sotto per uno sciagurato errore di Bogdan e Tedeschi, che hanno rinculato entrambi senza nemmeno cercare di contrastare il cosentino ed una punizione che, a mio parere dal vivo, è passata sotto la barriera, infilandosi radente al palo che avrebbe dovuto essere coperto dalla barriera. Prima è dopo questi due episodi, la squadra ha sfiorato ripetutamente la rete fermata da tre/quattro parate del loro portiere, non a caso indicato come il migliore di loro, e tr/quattro mancate conclusioni dei nostri.Nonostante ciò la squadra non si è disunita ed è riuscita a rimontare due reti ad un Cosenza che non è affatto la Cenerentola del girone, ma, come ha detto Ivan, credo, una signora squadra capace nelle 8 precedenti partite di vincerne 6 e pareggiarne 2, devo verificare questo dato, ma credo proprio che sia così è che da un po’, dopo una partenza travagliata, sta viaggiando al ritmo nostro è del Lecce.

A mio giudizio, il pareggio contro il Cosenza, specialmente per come si erano messe le cose, è un risultato che ci può stare, il campionato è lungo o qualcuno di voi pensava veramente, che fossimo il City e potessimo veramente 15 partite? Suvvia .....

Caro Aldo, concordo con la domanda perchè non Ripa? L'invenzione di Mazzarani seconda punta dopo averlo fatto giocare da esterno di centrocampo dimostra che il nostro Lucarello ha poche idee e certamente molto confuse. Cosi come l'invenzione di Barisic esterno a tutta fascia in un assetto da difesa a 3. A proposito di difesa a tre non mi piace in generale e soprattutto non mi piace in questo Catania...hai bene sottolineato il fatto che Tedeschi rincula troppo (perchè dici pure Boddan non era mica compito suo...) ma io non ne sono sorpreso a me questo Tedeschi non è mai piaciuto e va bene a mio avviso quando negli ultimi minuti vuoi tenere una partita e passi a 5 in difesa (non a tre non ci facciamo fregare dai numeri) ma il nostro assetto migliore in difesa è a 4 con Aya e Bogdan centrali e due terzini veri.

Non siamo il City...ma se guardo la classifica...mi chiedo come è possibile che non siamo riusciti ad ottenere in casa gli stessi risultati che in trasferta...ad oggi su 12 partite giocate in casa e 12 in trasferta abbiamo un bilancio di 24 punti in casa e 25 in trasferta.

Condivido il fatto che il Cosenza era in un ottimo momento e che il pareggio cosi ottenuto non è un risultato da disprezzare...ma eravamo in una situazione da non poterci permettere ulteriori perdite di punti e adesso dubito che possiamo ambire ancora al primo posto.

Per questo motivo sono andato a guardare il programma del Playoff...e mi sono reso conto di quanto sia importante arrivare secondi, si entrerebbe infatti nel tabellone a livello del quarto di finale con gare di andata e ritorno (il ritorno in casa...chissà se è un vantaggio) e che in questo quarto si avrebbe anche il vantaggio di passare il turno nel caso di pareggio essendo la squadra meglio classificata...insomma arrivare secondi ci potrebbe facilmente proiettare verso la final four!
Quindi questi playoff...non sono più quel terno al lotto dello scorso anno...se capisco bene le gerarchie della stagione regolare sono tenute in grande considerazione e quindi ripeto non molliamo perchè il secondo posto è molto importante.

Fozza Catania
Giovanni, con la difesa a tre il Catania ha vinto fior di partite. Secondo me, in base alla nostra rosa, la difesa a tre diventa opportuna ogniqualvolta non puoi schierare due tra Russotto, Caccavallo e Di Grazia. L’ideale sarebbe giocare il 4-3-3 in casa ed il 3-5-2 fuori, ma adesso per la contemporanea assenza di Russotto e Caccavallo la prima ipotesi diventa inapplicabile.Meglio il 3-5-2, con Curiale e Ripa attaccanti.

In occasione del primo gol, la cappella la fanno entrambi, in quanto erano a cinque metri di distanza l’uno dall’altro ed il cosentino era, più o meno, equidistante da loro. Personalmente poi, io, fra i tre difensori schierati preferisco ....... Blondett.  :-P

Non siamo riusciti in casa a tenere lo stesso passo esterno, per il semplice motivo che in trasferta dobbiamo affrontare squadre meno chiuse ed allora diventa più semplice. In casa, invece, gli avversari si chiudono a riccio, Lodi subisce una marcatura assillante e noi, una volta assente anche Russotto, non abbiamo chi riesca a saltare l’uomo e creare superiorità numerica.

La circostanza che non potessimo permetterci di perdere ulteriori punti, non implica che poi non si possano perdere punti. Abbiamo incontrato un avversario forte ed un pareggio casalingo con avversari come Trapani, Matera o Cosenza è un’eventualità che è da tenere nella giusta considerazione, altrimenti si è il City od il Barça.

Quanto al primo posto c’è ancora questo mese di tempo, i campionati si decidono da marzo in avanti. Quindi noi pensiamo a fare il nostro ed essere pronti se il Lecce mostrasse qualche segno di cedimento. Perché non va sottovalutato che noi siamo secondi solo perché i salentini stanno facendo un campionato strepitoso, infatti se togliamo loro veleggeremmo in cima alla classifica, alla pari delle primatiste degli altri gironi che hanno una, il Livorno, solo 2 punti più di noi e l’altra, il Padova, addirittura meno, credo 2.

Quanto agli eventuali playoff arrivare secondi ti fa arrivare direttamente ai quarti, giocando la seconda in casa, ma, se non ricordo male, verificherò domani, con tempi supplementari e rigori in caso di parità dopo i 180’.


FORZA CATANIA! SEMPRE.

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3258
Re:Catania - Cosenza
« Risposta #26 il: 14 Febbraio 2018, 03:39:50 am »
Concordo coesistenza Lodi Mazzarani controproducente se a centrocampo, ma se uno gioca a centrocampo ed un altro in attacco, come domenica, l’incompatibilità cessa. La domanda dovrebbe essere, invece, perché Mazzarani e non Ripa?

Sulla partita di domenica il mio pensiero va controcorrente, non è stata una brutta partita. Siamo andati sotto per uno sciagurato errore di Bogdan e Tedeschi, che hanno rinculato entrambi senza nemmeno cercare di contrastare il cosentino ed una punizione che, a mio parere dal vivo, è passata sotto la barriera, infilandosi radente al palo che avrebbe dovuto essere coperto dalla barriera. Prima è dopo questi due episodi, la squadra ha sfiorato ripetutamente la rete fermata da tre/quattro parate del loro portiere, non a caso indicato come il migliore di loro, e tr/quattro mancate conclusioni dei nostri.Nonostante ciò la squadra non si è disunita ed è riuscita a rimontare due reti ad un Cosenza che non è affatto la Cenerentola del girone, ma, come ha detto Ivan, credo, una signora squadra capace nelle 8 precedenti partite di vincerne 6 e pareggiarne 2, devo verificare questo dato, ma credo proprio che sia così è che da un po’, dopo una partenza travagliata, sta viaggiando al ritmo nostro è del Lecce.

A mio giudizio, il pareggio contro il Cosenza, specialmente per come si erano messe le cose, è un risultato che ci può stare, il campionato è lungo o qualcuno di voi pensava veramente, che fossimo il City e potessimo veramente 15 partite? Suvvia .....
Aldo, per me sul primo gol un 50% di responsabilità ce l'ha Mazzarani, che poi i difensori si siano messi a discutere su chi doveva chiudere sull'uomo ha fatto il resto. Poi questa moda, non tua, ma che sta prendendo piede di sparare sul portiere dopo che per parecchio tempo abbiamo avuto dei citofoni mi fa male. due gol su cui ha nessuna colpa. vogliamo invece parlare del nervosismo che da due tre partite si è impossessato della retroguardia catanese. Ecco, io posso passare sopra  i limiti che come tattico sta mostrando lucarello, ma che stia distruggendo il gruppo che lui ha creato quello no. Le partite si vincono e si perdono anche per episodi e come dici tu i giocatori ci hanno messo l'anima, ma schierati male, ma soprattutto nervosi e per usare un eufemismo non perfettamente in sintonia tra di loro non va bene.
"U Mastru"

Dubito fortemente che sul primo gol la responsabilità possa averla Mazzarani, e non le due belle statuine della nostra difesa. Al limite se vuoi dare una qualche responsabilità a Mazzarani, è sul secondo gol, perché perde una palla a centrocampo che da il là all’azione del Cosenza, da cui scaturisce il fallo per un’entrata scriteriata ancora di Tedeschi, e, successivamente, la cappella della barriera che si fa uccellare saltando su un tiro rasoterra che sorprende, sul palo ritenuto coperto proprio dalla barriera, l’incolpevole Pisseri. E con questo ti ho dato anche la mia opinione su Pisseri, diventato ormai, anche lui,  uno dei bersagli di una tifoseria esasperata, dopo quattro anni da panico, che non perdona più niente a nessuno.

Se i giocatori ci mettono l’anima fino al 94’, vuol dire che il gruppo c’è. Non si sta sfaldando un bel nulla, fidati. E ci sta anche il nervosismo finale dei ragazzi, perché sapevano che con una sconfitta od anche un pareggio, sarebbe diventato sempre più difficile raggiungere il Lecce. Mi sarei spaventato se avessi visto una squadra apatica e rassegnata. Questi ragazzi nel complesso stanno facendo un gran bel campionato è non meritano l’aria cupa che si sta creando intorno a loro. Tutti, compreso il mister Lucarelli, di cui io non storpio il nome.  ;-)
FORZA CATANIA! SEMPRE.

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2036
Re:Catania - Cosenza
« Risposta #27 il: 14 Febbraio 2018, 05:56:43 pm »

Se i giocatori ci mettono l’anima fino al 94’, vuol dire che il gruppo c’è. Non si sta sfaldando un bel nulla, fidati. E ci sta anche il nervosismo finale dei ragazzi, perché sapevano che con una sconfitta od anche un pareggio, sarebbe diventato sempre più difficile raggiungere il Lecce. Mi sarei spaventato se avessi visto una squadra apatica e rassegnata. Questi ragazzi nel complesso stanno facendo un gran bel campionato è non meritano l’aria cupa che si sta creando intorno a loro. Tutti, compreso il mister Lucarelli, di cui io non storpio il nome.  ;-)


Concordo pienamente, così come penso che nulla ancora sia deciso per il primo posto. Anche se hanno il vantaggio di sfruttare meglio del Catania iil potenziale tecnico della squadra, credo che la primavera possa fare brutti scherzi a tutt, ce lo insegna la storia del calcio. Spero che questa volta non riguardi il Catania.
Questo è il momento della positività non dell'aria cupa, se si vuole raggiungere il traguardo, comeunque sia.

Offline Caprarupens

  • Utente
  • *****
  • Post: 1884
Re:Catania - Cosenza
« Risposta #28 il: 14 Febbraio 2018, 08:54:03 pm »

Se i giocatori ci mettono l’anima fino al 94’, vuol dire che il gruppo c’è. Non si sta sfaldando un bel nulla, fidati. E ci sta anche il nervosismo finale dei ragazzi, perché sapevano che con una sconfitta od anche un pareggio, sarebbe diventato sempre più difficile raggiungere il Lecce. Mi sarei spaventato se avessi visto una squadra apatica e rassegnata. Questi ragazzi nel complesso stanno facendo un gran bel campionato è non meritano l’aria cupa che si sta creando intorno a loro. Tutti, compreso il mister Lucarelli, di cui io non storpio il nome.  ;-)




Concordo pienamente, così come penso che nulla ancora sia deciso per il primo posto. Anche se hanno il vantaggio di sfruttare meglio del Catania iil potenziale tecnico della squadra, credo che la primavera possa fare brutti scherzi a tutt, ce lo insegna la storia del calcio. Spero che questa volta non riguardi il Catania.
Questo è il momento della positività non dell'aria cupa, se si vuole raggiungere il traguardo, comeunque sia.

 =D> =D> =D>

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3258
Re:Catania - Cosenza
« Risposta #29 il: 16 Febbraio 2018, 01:42:29 am »
No, mi sbagliavo. Hai ragione ti Giovanni, nella fase nazionale in caso di parità dopo il doppio turno, passerà la squadra meglio piazzata in classifica. Solo dalle semifinali in poi ci saranno tempi supplementari ed, eventualmente, i rigori.
FORZA CATANIA! SEMPRE.