Post recenti

Pagine: [1] 2 3 ... 10
1
Calcio siciliano / Re:Apriamo le porte del Frosinone
« Ultimo post da Templare il Oggi alle 02:03:31 pm »
Ripeto, basta vedere il discorso del ricorso al TAR. Non dico doveva essere presentato un minuto dopo il pronunciamento del CONI, ma in un paio di giorni, lavorando per quanto vengono pagati, un team di avvocati riesce a fare tutto ed invece ci si è preso un bel po’ di tempo, così da cristallizzare ulteriormente la situazione ed essere sicuri che se va bene Zamparini si prende un mega risarcimento pari quasi agli introiti che avrebbe garantito una malaugurata serie A, rimanendo però in B. BINGO!!!

Quest’uomo non può essere così fortunato, ci deve essere un patto col diavolo dietro.
2
Calcio siciliano / Re:Sentenze italiane...
« Ultimo post da Templare il Oggi alle 01:58:35 pm »
Io ve l'ho detto tempo fa e la mia idea continua a rinforzarsi:
l'intero sistema calcio italiano è una minkiata. Tifare questa o quell'altra squadra è un'illusione, un prendersi in giro. Al diavolo il calcio e tutti i suoi pupari. Che cadano nell'oblio e vengano abbandonati da tutti i tifosi, di qualunque colore. Stadi vuoti, pay TV deserte... Poi vediamo se continueranno a credersi onnipotenti. Calcio=minchiata.

Assolutamente d’accordo. Purtroppo non tutti riescono a separare l’aspetto emotivo da quello razionale, per cui vedrai sempre qualche migliaio di persone alla Favorita come in altri stadi.

Ma prima o poi collassa tutto, non solo il calcio. E magari si ricomincia dalle fondamenta dello Stato.
3
Calcio siciliano / Re:Acireale-Nocerina
« Ultimo post da U mastru il Oggi alle 12:49:02 pm »
 ::) ::) ::) :-D :-D
4
Calcio siciliano / Re:Apriamo le porte del Frosinone
« Ultimo post da turiddu il Oggi alle 08:06:14 am »
Che dire? Qualunque cosa fai va fatta nel modo giusto, o almeno con tutta la volontà e l'intenzione di farla nel modo giusto. Con questo tizio al comando l'ultima affermazione è praticamente irrealizzabile. Io non gli affiderei nemmeno le pecore. Il Palermo non esiste più. Ho risposto anch'io su stadionews, ho appoggiato la tesi di templare: le indignazioni e le altre iniziative andavano fatte quando il Palermo era ancora vivo, agonizzante ma vivo, ora che minks mi rappresentano? Ho detto a monastra che lui fa bene a promuovere ciò che crede, io però non parteciperò a nulla di simile, perché ritengo  il calcio ormai una minchiata e   in primis la squadretta aziendale con maglia del fu Palermo.
5
Calcio siciliano / Re:Sentenze italiane...
« Ultimo post da turiddu il Oggi alle 07:49:40 am »
Io ve l'ho detto tempo fa e la mia idea continua a rinforzarsi:
l'intero sistema calcio italiano è una minkiata. Tifare questa o quell'altra squadra è un'illusione, un prendersi in giro. Al diavolo il calcio e tutti i suoi pupari. Che cadano nell'oblio e vengano abbandonati da tutti i tifosi, di qualunque colore. Stadi vuoti, pay TV deserte... Poi vediamo se continueranno a credersi onnipotenti. Calcio=minchiata.
6
Calcio siciliano / Acireale-Nocerina
« Ultimo post da Marco Tullio il Oggi alle 12:34:08 am »
Casorezzo (MI), 22 Settembre 2018
Carissimi,
domani per le ore 15:00 nell'arena infuocata del TupparelloStadium l'Acireale di Catania sarà di scena contro i molossi della Nocerina, mai vittoriosi nel glorioso quartiere catanese. La gara tra Acireale e Nocerina, prevista per la seconda giornata del campionato di serie D, girone I, sarà arbitrata dal Sig. Tommaso Zamagni di Cesena-Forlì, con l'assistenza di Luigi Benedetto e Roberto Basile della sezione di Crotone. Bisogna trovare un pronto riscatto dopo l'immeritata sconfitta di Troina. L'allenatore Carlo Breve, ancora sotto choc per il mancato pronunciamento del Tar del Lazio sulla B a 19, ha detto che i suoi ragazzi vogliono mandare un chiaro segnale al calcio italiano perché ritrovi la sua compattezza. La partita sarà trasmessa in diretta su SkyMangano-SanGiovanniBosco-International. Forza Acireale di Catania, siamo tutti con te. A presto,
Marco Tullio
7
Calcio siciliano / Re:Apriamo le porte del Frosinone
« Ultimo post da Sergio il Oggi alle 12:10:44 am »
Non riesco ancora a capire come sia stato possibile che sia stata omologata questa gara.

A questo punto non credo affatto che il mancato ripescaggio dei rossazzurri sia stata la peggiore carognata fatta alle squadre siciliane. Rimane inteso comunque che non sono interessato a una serie A con Zamparini ma il Frosinone in A non riesco proprio a digerirlo.
8
Calcio siciliano / Re:Sentenze italiane...
« Ultimo post da Templare il 22 Settembre 2018, 11:10:23 pm »
Casorezzo (MI), 22 Settembre 2018
Ti dirò di più: se avessero mantenuto il criterio antico per i ripescaggi, cioè recuperare la prima delle retrocesse e via di seguito, come nell'86 avvenne con il Pescara quando il Palermo fallì, ci sarebbero stati minori problemi, ma certe scelte si fanno a gioco fermo e con largo anticipo. Ciao,
Marco Tullio

Sì, indubbiamente questa formula che considera fra le altre cose il bacino d’utenza ai fini di stilare una classifica per i ripescaggi, mi sembra quanto di più contrario allo spirito sportivo possa esserci. Se hai disputato il campionato X e sei il primo retrocesso a quello Y, se ad X non si iscrive una squadra si prende te, non un’altra del campionato Y.

Sui giochi interni non so che dirti. Francamente il calcio italiano, quello palermitano in testa, mi ha nauseato all’inverosimile. Ho aperto e commentato fino ad oggi su questo topic soltanto perché la decadenza di qualsivoglia etica, sia essa sportiva, sociale o politica, credo abbia raggiunto livelli indecorosi e mi andava di sottolinearlo.

Tutto qui. Ciao.
9
Calcio siciliano / Re:Sentenze italiane...
« Ultimo post da vasco il 22 Settembre 2018, 11:03:43 pm »
Un saluto a Santo che con la sua consueta lucidità ha inquadrato perfettamente la vicenda. Personalmente appartengo alla schiera di quelli che ritengono un enorme sopruso il non ripescaggio del Catania.
Per ragioni che sono tutte di principio e che il CONI non ha il potere di sovvertire in quanto competente a verificare la legittimità e non anche il merito, dei precedenti pronunciamenti.
Il primo principio (affermato da due gradi di giudizio) è quello per cui una norma sanzionatoria non dispone che per l'avvenire: il Novara lo ha fatto valere acquisendo il diritto al ripescaggio di cui può beneficiare anche il Catania.Il secondo principio è quello per cui non si cambiano le regole in corsa: le norme sulle riduzioni dei campionati (confermate più volte dagli stessi giudici sportivi), prevedevano un congruo periodo di due anni fra la decisione e la riduzione. Cambiare una norma d'imperio da parte dell'organo (FIGC) che avrebbe invece dovuto garantire il rispetto delle regole, e in forza di questa modifica decidere 5 minuti dopo la riduzione del campionato, è una porcata immane.
Tutto il resto, le lungaggini ad arte della giustizia sportiva, fa parte della commedia ridicola in cui è caduto il calcio italiano ed, essendo coinvolto il CONI, lo sport in generale. Dirigenti che mostrano tutta la loro pochezza gestionale e la propensione all'intrallazzo estremo, pur di affermare il potere sul governo dello sport.
10
Calcio siciliano / Re:Sentenze italiane...
« Ultimo post da Marco Tullio il 22 Settembre 2018, 05:30:14 pm »
Casorezzo (MI), 22 Settembre 2018
Caro Dario,
sì, può essere di tutto, tranne quello che appare, perché il sacro furore che ha portato alle diciannove squadre è motivato da dichiarazioni inverosimili, perché eliminare tre squadre non significa certo risolvere i problemi economici delle squadre di serie B. Anche i giochi politici mi sfuggono: si dice che Gravina sia mosso dal desiderio di occupare la poltrona più ambita della FIGC, ma lui è entrato in campo solo dopo lo scherzetto di Balata e compagnia. Se tu ci capisci qualcosa di più di quanto sia concesso a me, qual era il proposito di Balata, Malagò e Fabbricini? Poi io sono Catanese e finisco per vedere tutto in un'ottica determinata come se Catania fosse al centro dell'universo, una deformazione ottica di cui soffro fin dalla nascita e che si è acuita quando sono dovuto emigrare. Ma sono abbastanza onesto da essere morto di vergogna il 23 giugno 2015, soprattutto dopo avere ascoltato le intercettazioni, e avere accettato senza osare emettere un fiato la retrocessione d'ufficio in Lega Pro come l'esito scontato. E lasciami dire che se la giustizia sportiva avesse deciso di ribaltare i due giudizi pro Novara in tempi utili nella maniera regolare, senza giochetti, senza sospetti rinvii con il malcelato intento di mettere tutti dinanzi al fatto compiuto e di non lasciare il tempo per legittimi ricorsi, allora sarei qui concentrato a pensare al campionato di C da un mese. E invece ho dovuto aspettare i comodi di Frattini un mese per poi scoprire che il Consiglio di garanzia non è competente o comunque diavolo si dica. Ti dirò di più: se avessero mantenuto il criterio antico per i ripescaggi, cioè recuperare la prima delle retrocesse e via di seguito, come nell'86 avvenne con il Pescara quando il Palermo fallì, ci sarebbero stati minori problemi, ma certe scelte si fanno a gioco fermo e con largo anticipo. Ciao,
Marco Tullio
Pagine: [1] 2 3 ... 10