Autore Topic: Il messia Zamparini  (Letto 354 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4392
Il messia Zamparini
« il: 03 Luglio 2017, 09:29:56 pm »
la società verrà ceduta a chi garantisca la continuità di gestione ad un livello adeguato alla importanza del club

ieri l’accordo non è stato concluso non per la valutazione del valore del club, ma perché mancano tutti gli altri presupposti di garanzia per i tifosi e la città.

mi metto a sua disposizione (del sindaco) invitandolo a fare da garante di una operazione trasparente a tutela della città,

malgrado un gruppo di persone chieda la mia uscita, sono costretto, per amore e competenza, a proseguire il lavoro necessario alle strutture del club per ritornare in serie A.

penso che abbandonare la società a se stessa sarebbe un delitto nei confronti della città di cui sono con orgoglio cittadino onorario

Mi dispiace che quella frangia di tifosi che mi contesta non mi conosca affatto come persona: io voglio bene anche a loro

Mi stanno avvicinando altri interlocutori, ma l’immagine di contestazione non viene capita e li allontana: Palermo non è quella delle parolacce e degli insulti. Palermo è di quella tifoseria di cui andavo orgoglioso, una delle più civili e rispettose d’Italia.

(il) Presidente della Sampdoria Garrone si complimentò per la gentilezza e cortesia dimostrata nell’accoglienza dei suoi tifosi. Quella è la tifoseria di cui andavo fiero, quella è l’immagine che ho conosciuto della Palermo vera.

Scusate il mio sfogo, ma penso serva chiarezza. Ed io sono un uomo trasparente che, per questo, può ad alcuni dare fastidio.
Con affetto.
Grazie Palermo di esistere. Grazie per avermi sopportato come Presidente. Vi voglio bene.
Maurizio Zamparini“.



Abbiamo il novello Gesù Cristo: addirittura dice di amare anche quelli che lo disprezzano. Tutto quello che egli sta facendo, ed altro ancora che vorrebbe fare, non lo fa per suo tornaconto personale ma per i tifosi, anche per quelli che lo criticano aspramente e lo contestano.  Un filantropo, un altruista d’altri tempi.  Abbiamo dentro un uomo di tal levatura ed ancora non ce ne siamo accorti.
PRIMA SEDES CORONA REGIS ET REGNI CAPUT -  https://www.youtube.com/watch?v=Bnh2jfes7AU

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 1989
Re:Il messia Zamparini
« Risposta #1 il: 04 Luglio 2017, 10:35:35 am »
Siamo una massa di ingrati!

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8189
Re:Il messia Zamparini
« Risposta #2 il: 04 Luglio 2017, 12:34:23 pm »
Prendendo in prestito nozioni basilari di analisi matematica, direi che la curva descritta da Zamparini tende asintoticamente all'infinito sull'asse dell'indegnità...

Un modo diverso per dire che ormai c'è poco di cui discutere, purtroppo la nostra passione o quel poco che ancora rimane di essa, è ostaggio di questo individuo e lo sarà fino a quando deciderà lui o Madre Natura in sua vece.

Poichè il corpo umano e la sua mente, ancorché macchine imperfette, possiedono comunque meccanismi di autodifesa, sto iniziando a parlare in brummie e a frequentare Villa Park, a prendere per il culo i tifosi dei Blues (l'altra metà della città, gli sfigati che stanno col Birmingham City) e ad aspettare i due derby di Championship prossimi venturi.

Da ieri, per esempio, mi annaco con la firma di John Terry, storico capitano del Chelsea e mina vagante dei matrimoni albionici. Ma volete mettere solo solo il nome, John Terry, con Andrea Ingegneri?

...
"Prima elimineremo i sovversivi, poi i loro collaboratori, poi i loro simpatizzanti, successivamente quelli che resteranno indifferenti e infine gli indecisi."

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5119
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Il messia Zamparini
« Risposta #3 il: 04 Luglio 2017, 02:13:14 pm »
Ho  letto di una petizione al sindaco per chiedere di non concedere la Favorita a Zamparini.
Sarebbe un segnale forte.

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 1989
Re:Il messia Zamparini
« Risposta #4 il: 04 Luglio 2017, 02:42:52 pm »
Ingrati! ::) ::) ::) 
Prima o poi i nodi verranno al pettine.

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8189
Re:Il messia Zamparini
« Risposta #5 il: 04 Luglio 2017, 03:55:52 pm »
Ho  letto di una petizione al sindaco per chiedere di non concedere la Favorita a Zamparini.
Sarebbe un segnale forte.

Il sindaco, insieme a Baccaglini e Zamparini, potrebbe formare un trio di cabaret: I Tre Minchiatari. Per intenderci, il sindaco è lo stesso che ha incontrato due volte Baccaglini, l'ultima una settimana fa, e ha dichiarato che non c'erano problemi e garantiva lui sulla serietà della trattativa e che Palermo avrebbe avuto al più presto il nuovo stadio e blablabla.

Il segnale veramente forte e innovativo sarebbe invece un altro, un'idea non mia ma di un mio amico: portare un tribunale dello Stato a pronunziarsi se Zamparini abbia ancora moralmente diritto o meno di servirsi del nome "Palermo" per la sua squadra di calcio, perché nel calcio moderno, non dimentichiamolo, non mette più soldi nessuno, non esistono più i presidenti che si vendono le proprietà per comprare giocatori, ma si vive, si vince o si sopravvive per mezzo dei diritti televisivi, di lega, per il marketing e queste sono cose che se la tua squadra si chiama Carrapipi o, peggio ancora, Zamperinese, valgono due euro, se ti chiami Palermo o Torino ne valgono trentacinque milioni solo di PPV.

Questa, a prescindere da una vittoria legale o meno, sarebbe una strada per certi versi rivoluzionaria, perché potrebbe mettere dei limiti alla condotta di certe persone. Fermo restando che Zamparini nel calcio costituisce l'eccezione, non la regola.
"Prima elimineremo i sovversivi, poi i loro collaboratori, poi i loro simpatizzanti, successivamente quelli che resteranno indifferenti e infine gli indecisi."

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5119
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Il messia Zamparini
« Risposta #6 il: 05 Luglio 2017, 08:54:09 am »
Ho  letto di una petizione al sindaco per chiedere di non concedere la Favorita a Zamparini.
Sarebbe un segnale forte.

Il sindaco, insieme a Baccaglini e Zamparini, potrebbe formare un trio di cabaret: I Tre Minchiatari. Per intenderci, il sindaco è lo stesso che ha incontrato due volte Baccaglini, l'ultima una settimana fa, e ha dichiarato che non c'erano problemi e garantiva lui sulla serietà della trattativa e che Palermo avrebbe avuto al più presto il nuovo stadio e blablabla.

Il segnale veramente forte e innovativo sarebbe invece un altro, un'idea non mia ma di un mio amico: portare un tribunale dello Stato a pronunziarsi se Zamparini abbia ancora moralmente diritto o meno di servirsi del nome "Palermo" per la sua squadra di calcio, perché nel calcio moderno, non dimentichiamolo, non mette più soldi nessuno, non esistono più i presidenti che si vendono le proprietà per comprare giocatori, ma si vive, si vince o si sopravvive per mezzo dei diritti televisivi, di lega, per il marketing e queste sono cose che se la tua squadra si chiama Carrapipi o, peggio ancora, Zamperinese, valgono due euro, se ti chiami Palermo o Torino ne valgono trentacinque milioni solo di PPV.

Questa, a prescindere da una vittoria legale o meno, sarebbe una strada per certi versi rivoluzionaria, perché potrebbe mettere dei limiti alla condotta di certe persone. Fermo restando che Zamparini nel calcio costituisce l'eccezione, non la regola.

Verissimo, per queso mi viene l'orticaria quando si parla dei (non) risultati ottenuti negli anni '80. Allora ci volevano investimenti propri, non quelli delle pay-TV. Ormai è un calcio molto diverso, certi sapori caserecci non li assaggeremo più.
Certo, portare quel tipo di causa in tribunale sarebbe rivoluzionario, ma in Italia i tempi sono troppo lunghi e non credo sia il caso di intasare i tribunali.

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 1989
Re:Il messia Zamparini
« Risposta #7 il: 05 Luglio 2017, 09:08:20 am »
Ho  letto di una petizione al sindaco per chiedere di non concedere la Favorita a Zamparini.
Sarebbe un segnale forte.

Il sindaco, insieme a Baccaglini e Zamparini, potrebbe formare un trio di cabaret: I Tre Minchiatari. Per intenderci, il sindaco è lo stesso che ha incontrato due volte Baccaglini, l'ultima una settimana fa, e ha dichiarato che non c'erano problemi e garantiva lui sulla serietà della trattativa e che Palermo avrebbe avuto al più presto il nuovo stadio e blablabla.

Il segnale veramente forte e innovativo sarebbe invece un altro, un'idea non mia ma di un mio amico: portare un tribunale dello Stato a pronunziarsi se Zamparini abbia ancora moralmente diritto o meno di servirsi del nome "Palermo" per la sua squadra di calcio, perché nel calcio moderno, non dimentichiamolo, non mette più soldi nessuno, non esistono più i presidenti che si vendono le proprietà per comprare giocatori, ma si vive, si vince o si sopravvive per mezzo dei diritti televisivi, di lega, per il marketing e queste sono cose che se la tua squadra si chiama Carrapipi o, peggio ancora, Zamperinese, valgono due euro, se ti chiami Palermo o Torino ne valgono trentacinque milioni solo di PPV.

Questa, a prescindere da una vittoria legale o meno, sarebbe una strada per certi versi rivoluzionaria, perché potrebbe mettere dei limiti alla condotta di certe persone. Fermo restando che Zamparini nel calcio costituisce l'eccezione, non la regola.

Verissimo, per queso mi viene l'orticaria quando si parla dei (non) risultati ottenuti negli anni '80. Allora ci volevano investimenti propri, non quelli delle pay-TV. Ormai è un calcio molto diverso, certi sapori caserecci non li assaggeremo più.
Certo, portare quel tipo di causa in tribunale sarebbe rivoluzionario, ma in Italia i tempi sono troppo lunghi e non credo sia il caso di intasare i tribunali.

Riallacciandomi al fatto che negli anni 70-80 ci volevano investimenti propri e non delle pay-tv, anche a me viene l'orticaria quando sento solo accostare il nome di questo tizio a quello di Renzo Barbera.
Non ha nemmeno ottenuto i risultati migliori, perchè con i soldi che si è ritrovato a gestire ha fallito su tutti i fronti.
La storia ci consegnerà un personaggio di cui i palermitani si sono schifiati.

salutamu
« Ultima modifica: 05 Luglio 2017, 09:12:34 am da turiddu »

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8189
Re:Il messia Zamparini
« Risposta #8 il: 05 Luglio 2017, 12:07:28 pm »
Certo, portare quel tipo di causa in tribunale sarebbe rivoluzionario, ma in Italia i tempi sono troppo lunghi e non credo sia il caso di intasare i tribunali.

Già tentarci significherebbe mettere la questione all'attenzione dei media, significherebbe mettere Zamparini di fronte ad una realtà: abbiamo capito come funziona, senza il brand, parola tanto cara al compare Baccaglini, tu vali al massimo quanto la Sa.Mo. la squadretta di amici di Raimondo Vianello.

Quest'uomo vive di esposizione mediatica, il momento in cui questa esposizione diventa totalmente negativa può essere quello decisivo per costringerlo a fare una decina di passi indietro.

Per il resto sullo stato della giustizia italiana non posso che concordare. Amaramente.
"Prima elimineremo i sovversivi, poi i loro collaboratori, poi i loro simpatizzanti, successivamente quelli che resteranno indifferenti e infine gli indecisi."

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 1989
Re:Il messia Zamparini
« Risposta #9 il: 07 Luglio 2017, 08:48:47 am »
Intanto assistiamo alle solite dichiarazioni farneticanti, un giorno dice una cosa e il giorno dopo smentisce se stesso. Adesso scopriamo pure che l'ambiente che circonda la squadra è quello chè è,i tifosi hanno cercato di distruggere Cavani, Dybala, Pastore, Ilicic... e adesso ci provano anche con Posavec: "vi rendete conto? è una vergogna!" dice al giornalista che lo intervista.
Mi chiedo perchè continuano ad intervistarlo, non si può più sentire. Questo è il peggior presidente della storia rosanero.
Mi viene in mente poi la vicenda dell'acquisto del Bologna, la squadra aveva 6mln di debiti ( non 40) e venne acquistata per una cifra vicina ai 18 mlioni, 6 per ripianare i debiti e 12-13 per il resto...
La verità è che questo tizio non ha mai voluto vendere, salvo a cifre fuori mercato che mai nessuna gli darà o salvo la condizione di continuare ad avere voce e mani in pasta nella nuova società.
Il programma procede bene:
1 la B è già realtà
2 i soldi del paracadute ammuccati
adesso mancano gli ultimi due punti che però si concretizzeranno a breve
3 vendita pure dei chiodi dei muri e campionato ridicolo
4 retrocessione e fallimento
Deve fare una cosa sola: sparire, lui e tutti i suoi solidali.
Templare la mossa di chiedere la negazione di usare il nome Palermo sarebbe una grande iniziativa.
« Ultima modifica: 07 Luglio 2017, 09:03:28 am da turiddu »

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8189
Re:Il messia Zamparini
« Risposta #10 il: 07 Luglio 2017, 11:35:00 am »
Intanto oggi si è svegliato con la Guardia di Finanza in casa, in sede in viale del Fante e in tutti i suoi uffici sparsi per l'Italia. Perquisizioni per: falso in bilancio, appropriazione indebita, riciclaggio e autoriciclaggio.

Si concluderà probabilmente tutto con una bolla di sapone, si sa che in Italia puoi essere un ottimo delinquente e un mediocre imprenditore contemporaneamente, basta avere i soldi per stipendiare ottimi avvocati ed eccezionali contabili, ma è importante che anche la Legge abbia iniziato a fare due più due, come un qualunque uomo della strada.

Ma se Zamparini diventa il centro d'attenzione dei media non per la sua falsa eccentricità, non perché si è ritagliato negli anni il personaggio del mangia allenatori, ma perché le manette iniziano a tintinnare, il più probabilmente è fatto.

Aspettiamo.
"Prima elimineremo i sovversivi, poi i loro collaboratori, poi i loro simpatizzanti, successivamente quelli che resteranno indifferenti e infine gli indecisi."

Offline centravanti

  • Utente
  • ***
  • Post: 185
Re:Il messia Zamparini
« Risposta #11 il: 07 Luglio 2017, 12:07:09 pm »
Secondo me il sondaggio da fare è uno: chi è messo peggio tra Catania e Palermo?
Onestamente non saprei veramente chi "preferire"