Autore Topic: ATLETICO CATANIA (stagione 2016/17)  (Letto 8306 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline U mastru

  • Utente
  • *****
  • Post: 1058
Re:ATLETICO CATANIA (stagione 2016/17)
« Risposta #15 il: 25 Luglio 2016, 10:48:18 pm »
Capomulini (MI), 25 Luglio 2016
Caro Gianluca,
Carbonaro? Caspita! Uora ma minu ué ué per non pensare a te... Ciao,
Marco Tullio
Trentanove anni, la nuova promessa del calcio siciliano.
"U Mastru"
P.S. Prof, in geografia ero più scarso che in italiano, ma quantunque oserei dire che hai fatto un pò di confusione con le provincie, pardon, aree metropolitane. ::)

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 1597
Re:ATLETICO CATANIA (stagione 2016/17)
« Risposta #16 il: 26 Luglio 2016, 12:00:31 am »
Casorezzo (CT), 25 Luglio 2016
Caro Nino,
hai proprio ragione: da domani starò più attento. Ciao,
Marco Tullio
P.S. Gianluca, scusami, ma forse ho un tantino esagerato.

Offline U mastru

  • Utente
  • *****
  • Post: 1058
Re:ATLETICO CATANIA (stagione 2016/17)
« Risposta #17 il: 26 Luglio 2016, 08:30:20 am »
Casorezzo (CT), 25 Luglio 2016
Caro Nino,
hai proprio ragione: da domani starò più attento. Ciao,
Marco Tullio
P.S. Gianluca, scusami, ma forse ho un tantino esagerato.
::) ::) ::) ::) ::) ::) ::) ::) ::) Ringrazia la distanza, se no ti inseguivo con una scimitarra al grido: DOVE STA STU MXXXA DI CASOREZZO?
"U Mastru"

atleticocatania

  • Visitatore
Tris d'assi per l'Atletico Catania!
« Risposta #18 il: 28 Luglio 2016, 04:09:47 pm »
Redazione Sportiva: "Pianeta Atletico Catania Group"

Tris d'assi per l'Atletico Catania!

La società Atletista continua una campagna di acquisti di assoluto valore. Dopo aver ingaggiato il bomber Carbonaro, la punta Signorelli e il difensore Trovato; si assicura le prestazioni di altri tre elementi "vincenti" per la categoria. Il nuovo portiere sarà l'esperto Peppe D'Antone (classe 81’), abile pararigori con il soprannome "Lo Stregone"; l’estremo difensore ha calcato anche i campi professionistici con la maglia del Paternò, poi diverse esperienze tra Serie D ed Eccellenza (ha vinto il campionato con la Leonzio nel 2014/15). Reduci da uno straordinario e vincente campionato con la maglia del Biancavilla, ritornano in maglia Atletista il trequartista Angelo Licandri (classe 82’) e il difensore Giuseppe Spartà (classe 91’).

‪#‎pianetaatleticocatania‬#perfedeeperpassione#
https://www.facebook.com/groups/pianetaatleticocatania/
www.pianetaatleticocatania.it/
https://twitter.com/AtlCatania

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 1597
Re:ATLETICO CATANIA (stagione 2016/17)
« Risposta #19 il: 28 Luglio 2016, 10:54:03 pm »
Capomulini (CT), 28 Luglio 2016
Caro Gianluca,
 invidio il tuo entusiasmo per la campagna acquisti di assoluto valore della tua squadra, ma si può sapere in che serie giocherà l'Atletico Catania? Promozione? Oppure è stato ripescato in Eccellenza? Ciao,
Marco Tullio

atleticocatania

  • Visitatore
Re:ATLETICO CATANIA (stagione 2016/17)
« Risposta #20 il: 29 Luglio 2016, 11:19:18 am »
Capomulini (CT), 28 Luglio 2016
Caro Gianluca,
 invidio il tuo entusiasmo per la campagna acquisti di assoluto valore della tua squadra, ma si può sapere in che serie giocherà l'Atletico Catania? Promozione? Oppure è stato ripescato in Eccellenza? Ciao,
Marco Tullio

La società ancora non ha comunicato se ha presentato o meno la richiesta di ripescaggio in Eccellenza. Comunque l'intento è di vincere sul campo e ritornare in Eccellenza, dopo lo sfortunato play out contro la Catania San PioX (oggi Pedara San PioX).

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 1597
Re:ATLETICO CATANIA (stagione 2016/17)
« Risposta #21 il: 31 Luglio 2016, 10:46:14 pm »
Capomulini (CT), 31 Luglio 2016
Caro Gianluca,
grazie per la precisazione e per avere finalmente accennato allo sfortunato play out contro la Catania Pio X, anzi Pedara Pio X. Ciao,
Marco Tullio

atleticocatania

  • Visitatore
UFFICIALIZZATI ALTRI DUE ACQUISTI
« Risposta #22 il: 10 Agosto 2016, 01:49:16 pm »
Redazione Sportiva: "Pianeta Atletico Catania Group"

UFFICIALIZZATI ALTRI DUE ACQUISTI.

In casa Atletico Catania arriva il forte fantasista Massimo Sottile, classe 90' ex Giarre. Dalla Leonzio (con la quale ha vinto l'ultimo campionato di Eccellenza segnando 6 gol) arriva l'attaccante Vincenzo Carcagnolo, classe 97'.

#pianetaatleticocatania#perfedeeperpassione#
https://www.facebook.com/groups/pianetaatleticocatania/
www.pianetaatleticocatania.it/
https://twitter.com/AtlCatania

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5101
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:ATLETICO CATANIA (stagione 2016/17)
« Risposta #23 il: 17 Agosto 2016, 04:05:14 pm »
Ho trovato questo.
COMUNICATO STAMPA
Congiunto Franco Proto/Nicola D’Amico
23 luglio 2016
 
“GRANDE VOLONTÀ DI COLLABORAZIONE
MA NON CI SONO I PRESUPPOSTI PER L’ACCORDO.
UN PLAUSO ALL’AMMINISTRAZIONE
E A NICOLA D’AGOSTINO PER L’IMPEGNO PROFUSO”
 
 
Nella mattinata di oggi si è tenuto l’ultimo di una serie di incontri fra l’imprenditore Franco Proto e il presidente dell’Asd Acireale Nicola D’Amico, interessati ad una collaborazione per condividere il futuro societario della squadra granata. Le posizioni però sono rimaste quelle di partenza e si è giunti alla conclusione di non procedere con l’accordo.
Per comprendere i passaggi, basta risalire al primo incontro fra i due, risalente a due mesi fa. Il presidente Nicola D’Amico aveva richiesto la possibilità di una cooperazione trovando la disponibilità del dottore Proto. La richiesta di una divisione delle quote al 50% che, per sua natura, non aiuta nelle scelte, non è mai parsa la strada migliore a Proto che comunque ha sempre ribadito la propria disponibilità nell’intenzione di trovare una soluzione più consona.
Dopo un distacco, le parti sono tornate ad incontrarsi nelle ultime settimane, grazie anche al supporto dell’amministrazione e dell’onorevole Nicola D’Agostino che entrambi tengono a ringraziare: “L’operato di Nicola D’Agostino, del sindaco Roberto Barbagallo e dell’assessore allo Sport Giuseppe Sardo - ribadiscono Proto e D'Amico - è stato encomiabile. Nel tentativo di trovare un accordo, si sono anche prodigati per cercare un terzo socio che potesse completare al meglio il CdA”.
Oggi però il presidente D’Amico ha confermato la propria posizione di partenza: 50% per Nicola D’Amico e 50% per Franco Proto. Proto ha ribadito che questa soluzione non è conciliabile con una buona gestione della società.
Entrambi dunque sono giunti alla conclusione che: “Vista la differenza di vedute, si è deciso di non formalizzare l’accordo. Le diverse posizioni relative alla politica sportiva hanno avuto ricadute anche sulle scelte legate alla struttura societaria e tecnica rendendo dunque evidente una paralisi che ha portato all’interruzione della trattativa”.

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 1597
Re:ATLETICO CATANIA (stagione 2016/17)
« Risposta #24 il: 17 Agosto 2016, 07:40:28 pm »
Casorezzo (MI), 17 Agosto 2016
Caro Enrico,
 mi ricordo un derby di coppa Italia del 1996 (vent'anni fa esatti), quando i tifosi atletisti cantavano: "Son protano, perché no, perché no?". Quello che si dice scegliere il cavallo sbagliato. Ciao,
Marco Tullio

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5101
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:ATLETICO CATANIA (stagione 2016/17)
« Risposta #25 il: 18 Agosto 2016, 12:01:46 pm »
Casorezzo (MI), 17 Agosto 2016
Caro Enrico,
 mi ricordo un derby di coppa Italia del 1996 (vent'anni fa esatti), quando i tifosi atletisti cantavano: "Son protano, perché no, perché no?". Quello che si dice scegliere il cavallo sbagliato. Ciao,
Marco Tullio

Una clamorosa leggerezza da parte loro. Non solo perché il Catania era ancora in vita, ma anche perché si capiva che il personaggio era poco affidabile.

Devo però ricordare due cose.
La prima è che chi è rimasto coerentemente dalla parte di Proto merita ammirazione, se non disprezza chi ha scelto un'altra strada.
La seconda è che fino all ametà di settembre 1993 nessuno sapeva che il Catania era ancora vivo e i giornali, nonché i gruppi organizzati, avevano accettato di seguire la nuova società denominata A.S. Catania 1993, tanto è vero che all'esordio casalingo Proto assistette alla partita un tempo in curva sud e il secondo tempo in curva nord, ospite dei gruppi organizzati. Alcuni si spinsero è persino ad avallare il tentativo di scippo della Leonzio per agevolare la risalita. Io personalmente ero per tenersi la società in D e risalire con quella.
Quando Massimino dimostrò di essere stato vittima di un abuso di potere con la sentenza del TAR di metà settmbre, tutto cambiò e molti scelsero di tornare a lottare dal basso perché chiaramente, nonostante la differenza di categoria, non c'era paragone fra l'originale e l'imitazione, tanto più che Proto &Co. dimostrarono più volte la propria inaffidabilità (nonostante i buoni risultati culminati con i playoff). L'apoteosi si ebbe con l'annuncio di una partnership con l'Inter che costrinse i dirigenti nerazzurri di allora a smentire. Chi mala cumpassa!

Detto questo, è giusto ricordare che nel corso degli ultimi anni abbiamo avuto tanti dirigenti di marca atletista, ben prima di Pitino.
Cosa voglio dire con questo ripasso di storia?
Che non bisogna mai fare guerre di religione anche se mai e poi mai io cambierei squadra con il Catania ancora in vita.


Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1471
Re:ATLETICO CATANIA (stagione 2016/17)
« Risposta #26 il: 18 Agosto 2016, 08:46:58 pm »
Ho nitidi ricordi di quei giorni e confermo quello che dice Bua, anche se non ce ne sarebbe bisogno :-)

Ad ogni modo, un primo messaggio di grande passione c‘era già stato quando il Tar rifece i calendari riammettendo il Catania nel girone B della C1 come 19a squadra. Lo stadio era pieno (10.000 circa, o poco più), aspettavamo il Giarre, ma alla fine le squadre rispettarono i calendari ufficiali della Federazione e il Giarre andò a giocare ad Avellino.

E pensare che Massimino aveva fatto le scelte giuste, seppur con pochi mezzi, perché aveva preso dei buoni giocatori svincolati e in cerca di riscatto, affidandoli a un allenatore che negli anni immediatamente successivi avrebbe ottenuto risultati storici dalla B in giù: Osvaldo Jaconi.

Jaconi, quello buono, cioé Osvaldo, era il pupillo di Massimino e questo conferma che in fondo, il Cavaliere di calcio ne capiva, e non poco. Di certo molto più di certi simpaticoni spacconi che stigmatizzavano il suo modo di esprimersi mettedo in secondo piano quello che faceva per il Catania, mettendo soldi (e non pochi) di tasca propria.  Sicuramente oggi quello che scrivo può sembrare banale, ma a quei tempi, credetemi, ero uno dei pochissimi a parlare così (ma questo è un altro discorso e preferisco chiuderlo qui).

Comunque, quando volete, se vorrete, potremo riprendere questi temi, soprattutto sul periodo che fece da spartiacque tra il calcio di ieri (quello che stiamo ricordando) e quello di oggi.
Infine, io ho rispetto per chi tifa e ha sempre tifato solo per una squadra, continuando anche nelle serie inferiori a quelle inferiori.

Un saluto a tutti e chiedo venia per tutto ciò che sarà considerato off topic.
Diese Spieler waren schwach wie eine Flasche leer (Trap)

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5101
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:ATLETICO CATANIA (stagione 2016/17)
« Risposta #27 il: 19 Agosto 2016, 11:20:20 am »
Ho nitidi ricordi di quei giorni e confermo quello che dice Bua, anche se non ce ne sarebbe bisogno :-)

Ad ogni modo, un primo messaggio di grande passione c‘era già stato quando il Tar rifece i calendari riammettendo il Catania nel girone B della C1 come 19a squadra. Lo stadio era pieno (10.000 circa, o poco più), aspettavamo il Giarre, ma alla fine le squadre rispettarono i calendari ufficiali della Federazione e il Giarre andò a giocare ad Avellino.

E pensare che Massimino aveva fatto le scelte giuste, seppur con pochi mezzi, perché aveva preso dei buoni giocatori svincolati e in cerca di riscatto, affidandoli a un allenatore che negli anni immediatamente successivi avrebbe ottenuto risultati storici dalla B in giù: Osvaldo Jaconi.

Jaconi, quello buono, cioé Osvaldo, era il pupillo di Massimino e questo conferma che in fondo, il Cavaliere di calcio ne capiva, e non poco. Di certo molto più di certi simpaticoni spacconi che stigmatizzavano il suo modo di esprimersi mettedo in secondo piano quello che faceva per il Catania, mettendo soldi (e non pochi) di tasca propria.  Sicuramente oggi quello che scrivo può sembrare banale, ma a quei tempi, credetemi, ero uno dei pochissimi a parlare così (ma questo è un altro discorso e preferisco chiuderlo qui).

Comunque, quando volete, se vorrete, potremo riprendere questi temi, soprattutto sul periodo che fece da spartiacque tra il calcio di ieri (quello che stiamo ricordando) e quello di oggi.
Infine, io ho rispetto per chi tifa e ha sempre tifato solo per una squadra, continuando anche nelle serie inferiori a quelle inferiori.

Un saluto a tutti e chiedo venia per tutto ciò che sarà considerato off topic.

Ultima cosa, e mi scuso anche io per l'OT, a conferma di quanto dici su Jaconi: ricordo che proprio dopo aver interrotto per causa di forza maggiore l'avventura con noi (una volta finiti in Eccellenza non aveva senso farlo restare), passò al Castelsangro facendo quelle due meravigliose promozioni dalla C2 alla B. Mi pare avesse anche Spinesi fra le frecce al suo arco in quella favola.

Fu comunque un vero peccato perdere quel parco giocatori a zero.

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 1597
Re:ATLETICO CATANIA (stagione 2016/17)
« Risposta #28 il: 19 Agosto 2016, 11:31:25 am »
Casorezzo (MI), 19 Agosto 2016
Caro Enrico,
credo che neppure Gianluca si aspettasse due pagine di commenti sull'Atletico a campionato neppure iniziato. Ricordo che Jaconi ebbe una seconda opportunità a Catania, ma neanche allora fu fortunato a causa della presunzione di Gaucci il giovane e non cominciò neppure la stagione, quella sfortunata del 2002/2003. Ciao,
Marco Tullio

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1471
Re:ATLETICO CATANIA (stagione 2016/17)
« Risposta #29 il: 19 Agosto 2016, 11:28:49 pm »
Cari Bua e Marco Tullio,

a questo punto devo proprio dirla io, l‘ultima.

Come dicevo, Jaconi era il pupillo di Massimino, infatti lo scelse ad inizio carriera, intuendo quelle capacità che in futuro sarebbero state evidenti.

Jaconi aveva già allenato il Catania: stagione 1987-88, in serie C1, dopo la retrocessione. La squadra andava discretamente, ma fu esonerato dalla nuova dirigenza, quella che aveva come presidente Attaguile, che per prima cosa cacciò l‘allenatore scelto dal Cavaliere.

Arrivò Santin, ma il Catania andava male e peggio. Ritornò persino Bruno Pace, che l‘anno prima era retrocesso (sempre in rossoazzurro) con tutte le scarpe, ma stava simpatico a molti e verrà sempre ricordato per il Catanzaro ye ye degli anni Ottanta.

Alla fine ci salvammo con lo spareggio di Cosenza. Per nostra fortuna giocava con noi Giancarlo Marini.
Mi fermo qui.

Scusatemi per l‘off topic, davvero. Ma dovevamo completare.

Un saluto a tutti
« Ultima modifica: 19 Agosto 2016, 11:31:06 pm da Nelson »
Diese Spieler waren schwach wie eine Flasche leer (Trap)